Archivi categoria: Uncategorized

La notizia della morte del romanzo è ampiamente esagerata (purtroppo)

Il motivo per cui non si scrivono più romanzi veramente belli e significativi è che sono stati già scritti. Intorno agli anni ’30 la produzione di romanzi è diventata così vasta che ha sfruttato e colonizzato anche il futuro. Un … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Quand’è che abbiamo cominciato a diventare delle brutte persone?

Più o meno nei primi anni del ventunesimo secolo. Come tanti altri, noi avevamo ricevuto un’educazione progressista: fiducia nella scienza, differenza come valore, libertà dell’uomo etc etc, ma poi ci siamo accorti che le persone per cui tifavamo non ricambiavano … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Come si diventa proprio malgrado conservatori

Anni fa, quando talvolta ancora ci promenavamo signorilmente nel contado, visitammo i resti di un paesucolo già abbandonato da una sessantina d’anni. Le autostrade avevano reso inutile passare di lì e il posto era morto quietamente: la gente si era … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

Non costa nulla, non vale nulla

ma com’è che i compagni si sono fissati con la storia delle risorse infinite? il fatto è che ci sono compagni e compagni. il socialismo sentimentale e utopico, quello che “se ti insegno a pescare campiamo tutti meglio”, viene prima … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Insegnami la comprensione e l’indifferenza

L’appoggio incondizionato della sinistra alle rivendicazioni dei popoli colorati, anche quando sembrano sfociare nel delirio, è solo la prosecuzione di una vecchia tattica dei compagni basata sulla comoda speranza che prima o poi gli ultimi del mondo faranno la rivoluzione … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Nemo superheroe in patria

Si vocifera che l’ultimo progetto di Spallanzani fosse un maestoso romanzo teologico. Dai pochi frammenti rimasti possiamo ricostruire in parte la trama: il sig. Felice Equivoco, usciere, resta coinvolto nell’esplosione della centrale nucleare di Montalto di Castro: in effetti è … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Il segno di una resa invincibile

Volendo tornare all’infanzia abbiamo comprato un sacchetto di bilie. Non è stato facile perché i negozi di giocattoli non le vendono più, sono una cosa troppo povera, e poi sono anche pericolose perché i bambini tendono a inghiottirle. Comunque alla … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Col culo della propria salma sono tutti fr*ci

Alla radio sentiamo sempre più spesso inviti delle associazioni benefiche a far loro un lascito testamentario. L’unicef, i medici sfrontierati, la lega del filo d’oro, tutti premono con delicata insistenza per essere ricordati nelle nostre ultime volontà, quelle che i … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

È la vita che imita la cattiva arte

Sono 3 giorni che su Cine34 stanno rifacendo “Il Tassinaro” di Sordi. Ogni volta che lo acchiappiamo vediamo un quarto d’ora e pensiamo che potrebbero dividerlo in una dozzina di episodi e farne una specie di serie. Per esempio stasera … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Nel bosco degli Olfi

Respinto sempre ai margini della vita culturale ed enogastronomica della nazione, Elia Spallanzani sfogava il suo limitato talento di narratore sulla nipotina Letizia, e con la scusa di insegnarle i primi rudimenti dell’inglese le raccontava le Storie del Bosco degli … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Note più che sparse su Gualtiero Beniamino

“Se non giuoco con la biliaio mi attacco alla bottilia” 1. Molti anni fa leggemmo un saggio di Gualtiero Beniamino su Baudelaire. Ricordavamo poco, a parte un intenso fastidio. A quei tempi eravamo ancora troppo intelligenti per capire Gualtiero Beniamino, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

I vecchi mostri

Che questo sia un paese di mostri, non c’è da dubitarne. Tutto il cinema italiano è pieno di mostri, adesso non ci viene in mente nemmeno un solo film italiano fino agli ’80 in cui i personaggi siano delle persone … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

I compagni non sono mai cambiati

Quando i frangesi occuparono Napoli per esportare la repubblica, i giacobbi locali pubblicarono aulici proclami di libertà pieni di riferimenti mitologici. Persino qualche intellettuale dell’epoca, nonostante appunto la sua intellettualità, si rese conto che per una popolazione incapace di leggere … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Alla fine lo diceva anche Vittestagno

Per molti anni abbiamo pensato che l’idea di patria esistesse a stento, e che la stessa parola “patria” fosse usata solo nella cattiva retorica oppure come bersaglio fittizio di critiche strumentali, perché con una parola vuota si possono fare solo … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti

Cretineria passiva

Il fatto è che è difficile smettere di ascoltare e di leggere i cretini. I cretini sono profondi, affascinanti, intriganti, e poi sono tantissimi. In ogni campo e a qualsiasi livello culturale, dai complottisti più sfrenati ai filosofi pop, i … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento