Archivi categoria: rovesci

Il successo come forma di incomprensione: Lovecraft e i suoi orrendi fan

Se Lovecraft sapesse che della gente oggi si tatua il suo nome sui pettorali probabilmente si toglierebbe la vita ingerendo petardi. Purtroppo ormai questo autore bizzarro e irregolare è caduto preda della gentaglia e poco ci manca che facciano i … Continua a leggere

Pubblicato in lovecraft, rovesci | Lascia un commento

Quello che disse il tuono

È noto che la gente non bada mai alle cose veramente importanti, veramente belle. Tutto ciò di cui parla la gente è sempre tedio, stupidità, infamia. Nessuno più si chiede, ad esempio, cos’è che scrisse Giesu Gristo l’unica volta in … Continua a leggere

Pubblicato in apocrifa, rovesci | 2 commenti

Gli automi cellulari e la radice del sacrificio

Elia Spallanzani cominciò a interessarsi di computer durante la sua famosa e sfortunata corrispondenza con Calvino, ma fu solo nei primi anni ’80 che il Nostro riuscì a procurarsi a rate un Olivetti M24*. Da quel magnifico dilettante che era, … Continua a leggere

Pubblicato in alieni, frammenti, illuminati, rovesci, vecchi intrattenimenti | Lascia un commento

Chi ha ucciso il compagno Bispensiero

Al di fuori di certi gruppuscoli pochi ormai sanno chi fosse Bispensiero. Qualche anno fa il Bispe sembrava, sempre a noi pochi maniaci, destinato a superare i confini dei circoletti di internet, e invece poi è sparito come folgorato da … Continua a leggere

Pubblicato in atrocità, circoletti, rovesci, sherlock | Lascia un commento

E questa sarebbe almeno una fine

Nel film “Delitto al ristorante cinese” del 1981 il commissario Giraldi si costruisce una villetta abusiva con l’aiuto dei colleghi e anche di un giudice. Tutti sbeffeggiano il vigile in bicicletta che cercava di fermare l’abuso. Costui è gratificato da … Continua a leggere

Pubblicato in atrocità, rovesci | Lascia un commento

Anonima risorti: io sono vivo e voi siete morti

Nel vangelo gnostico detto “di Filippo”, considerato di tendenza valentiniana, c’è una curiosa idea della morte che attraversa i vari capitoli: si ripete più volte che molti non possono morire semplicemente perché non sono vivi, e che è sbagliato pensare … Continua a leggere

Pubblicato in illuminati, oziosità, rovesci | Lascia un commento

Il punto oltre il quale conviene diventare completamente ignoranti

L’espressione “punto di non ritorno” ha subito un significativo slittamento. Oggi viene usata esclusivamente per dire “il punto oltre il quale diventa impossibile rimediare”, ma in origine aveva un senso un po’ diverso: era il punto oltre il quale è … Continua a leggere

Pubblicato in atrocità, rovesci, virale | Lascia un commento

Ballando nudi nel campo della merda

I compagni, si sa, hanno sempre ragione, e l’hanno sempre avuta. Avevano previsto tutto, hanno combattuto coraggiosamente per stornare la catastrofe, ma hanno perso: lo sfruttamento e l’ingiustizia aumentano e distruggono il mondo. Questo si ripetono con voce dolente ma … Continua a leggere

Pubblicato in imposture, rovesci | 2 commenti

Anche la paura è un dono

C’è un legame tra paure profonde e orientamento politico? La domanda ci è venuta in mente guardando questo schema: Viene subito da osservare che i complotti più inverosimili richiamano alla mente del lettore italiano la destra americana, o meglio quella … Continua a leggere

Pubblicato in illuminati, oziosità, rovesci | 4 commenti

Canzoni popolari che non sembrano affatto popolari

Un altro settore di cui i compagni si sono spudoratamente appropriati è quello delle panzoni copolari, rendendole ancora più odiose di quanto già non siano per fatti loro. Siccome (appunto) vengono attribuite al poppolo, i compagni ne hanno fatto una … Continua a leggere

Pubblicato in imposture, media, rovesci, vecchi intrattenimenti | Lascia un commento

In difesa dell’ad hominem

Osservò giustamente Elia Spallanzani: “Accusare l’uomo per contestare le sue teorie è trucco vecchissimo, ma ormai quasi non c’è alternativa. In che consistono le “teorie” di tanti? Si stenta a ricavarne il sugo. Dicono e negano, distinguono fino al delirio, … Continua a leggere

Pubblicato in circoletti, frammenti, rovesci, vecchi intrattenimenti | Lascia un commento

Ammettiamo che da quando ci sono i diritti umani facciamo tutti una vita da cani

In un libro di Oliviero Succhio viene descritta una tremenda malattia degenerativa tipica di un’isoletta del pacifico e della sua popolazione forestiera. Simile alla Sla, ma anche all’Alzheimer, ‘sta malattia provocava tremori e paralisi progressiva, a volte misericordiosa demenza ma … Continua a leggere

Pubblicato in atrocità, pseudo recensioni, rovesci | 1 commento

Sempre per la serie “paradossalmente usato al posto di ovviamente”

Notate che alcuni esperti, anche scienziati, cominciano a parlare di “effetto paradosso” delle vaccinazioni, riferendosi al fatto che il numero di vittime vaccinate è piuttosto alto.In realtà non c’è nessun paradosso: è ovvio che man mano che sale il numero … Continua a leggere

Pubblicato in atrocità, imposture, paradossi, rovesci | Lascia un commento

Dal di lei tempo così atrocemente dissolto

Ieri sera hanno rifatto “In time”, un film di fantascienza di una decina d’anni fa in cui al posto del denaro si spende il tempo: dai 25 anni in poi gli uomini smettono di invecchiare fisicamente e ricevono un anno … Continua a leggere

Pubblicato in oziosità, pseudo recensioni, rovesci | Lascia un commento

Il vuoto regge / senza legge (ancora su Escape from New York)

Si vede subito che l’unico personaggio volutamente caricaturale di “1997 fuga da New York” è la terrorista che dirotta l’aereo presidenziale. Il suo trito discorsetto contro gli imperialisti e l’appello ai lavoratori, il fatto che prenda il foglietto per leggere … Continua a leggere

Pubblicato in pseudo recensioni, rovesci | Lascia un commento