Archivi categoria: rovesci

Gesù, Giovanni e Giuda

“Giovanni: Giuda ci segue. Che peccato che Pietro non l’abbia ucciso quando poteva! Giesucristo: Peccato? E’ stata la compassione a fermargli la mano. Molti che vivono meritano la morte, e molti morti meritavano la vita. Non essere troppo ansioso di … Continua a leggere

Pubblicato in apocrifa, illuminati, imposture, oziosità, rovesci | Lascia un commento

Fantasmi vs alieni, la vera verità

Ci è tornata la fissa per Lovecraft e non casualmente abbiamo ripescato un appunto di Spallanzani che partendo dall’opera del maestro di Providence immagina cose che gli umani non dovrebbero conoscere. “Bisogna sapere che esiste da sempre una grande razza … Continua a leggere

Pubblicato in alieni, frammenti, lovecraft, rovesci, spallanzate | Contrassegnato | 2 commenti

In un’epoca di diffusa verità l’unico atto rivoluzionario è mentire

Morton nota che temevamo un potere intento ad ingannarci e invece paradossalmente ci troviamo di fronte a una massa che inganna e si autoinganna senza che nessun potere riesca a fermarla. Il Pedante nota al contrario che la guerra al complottismo … Continua a leggere

Pubblicato in blog, illuminati, paradossi, rovesci | 2 commenti

Teologi & Taumaturghi

Da qualche anno si leggono titoli di giornale del tipo “L’Italia che odia la scienza“. In genere si riferiscono a polemiche sull’uso dei fondi pubblici per la ricerca, o a indagini penali che riguardano scienziati e tecnici, o alle proteste contro … Continua a leggere

Pubblicato in oziosità, rovesci | 8 commenti

Contrarisum

Nel “motto di spirito” (1905) Freud sostiene che un certo tipo di umorismo somiglia al sogno e che il motto nasconde sotto una forma accettabile un contenuto aggressivo o (manco a dirlo) una pulsione sessuale. Il motto sarebbe una sorta … Continua a leggere

Pubblicato in atrocità, media, oziosità, rovesci | Lascia un commento

La selezione avversa inversa e il discorso ignorante

Il dolus bonus era definito come la consueta esaltazione delle qualità del prodotto (sostanzialmente la pubblicità artigianale), cui nessuna persona normale di fatto credeva. Questo tipo di “dolo”, a differenza delle menzogne, degli artifizi e degli inganni, non poteva invalidare un contratto, trattandosi … Continua a leggere

Pubblicato in oziosità, rovesci | 12 commenti

Perdendo colpi

Ritorniamo dopo poche ore sul fatterello della frase erroneamente attribuita a Pasolini. Mwahaha, che ci aveva segnalato il fatto, ci scrive per redarguirci: “Ma allora non avete capito niente. Il punto che vi sfugge ancora è che chi ha scritto l’articolo nel 2015 è … Continua a leggere

Pubblicato in apocrifa, oziosità, rovesci | 6 commenti

Senza fine

Riprendiamo brevemente il post in cui si parlava di tendenza degli uomini a cercare intenzionalità. In un articolo leggiamo: “È come se fossimo ipersensibili ai segnali di intenzionalità, specialmente a quelli convogliati dal mo­vimento. Ci sono buone ragioni evoluzionistiche per una … Continua a leggere

Pubblicato in oziosità, rovesci | 4 commenti

Buono ultimo

In “Controcorrente” Des Esseintes porta un adolescente povero al bordello: vuole abituarlo precocemente ai vizi in modo che poi, tagliandogli i fondi, per procurarseli diventi un ladro e sperabilmente un assassino. Come in tutte le sue azioni, l’aristocratico decadente non fa … Continua a leggere

Pubblicato in delitti, oziosità, rovesci | 1 commento

Propizio attraversare il grande fiume. Propizia è la perseveranza dell’uomo nobile.

Forse qualcuno si è chiesto cosa significa il “61: maiali e pesci” del post precedente. E’ la prima parte del responso legato all’esagramma 61 dell’I-Ching, il libro dei mutamenti, che è uno dei cardini di La svastica sul sole di Philip Dick. Attenzione: … Continua a leggere

Pubblicato in dick, oulipiaggini, pseudo recensioni, rovesci, ucronie | 6 commenti

61: Maiali e pesci. Responso positivo e ottima salute!

Gli aneddoti sulla vita di Philip Dick sono più noti e probabilmente meglio compresi della sua opera terrena. Dicono di lui che, mollato dall’ennesima donna, decise di uccidersi inghiottendo tutti i tranquillanti che aveva in casa, e non erano pochi. Dopo aver compiuto l’insano … Continua a leggere

Pubblicato in dick, illuminati, pseudo recensioni, rovesci, ucronie | 3 commenti

Il regno contraffatto

Scherzando si dice la verità, ma alla lunga accade anche il contrario, e la verità passa per gioco. Tutto viene trasformato in spettacolo, però non è detto che diventi impotente. Ma il teatro può andare al potere? O ci è già … Continua a leggere

Pubblicato in illusioni, rovesci | Contrassegnato | Lascia un commento

Un problema tra la gente

“Tutto ciò che è, è pensiero divino. Del male, che non è realtà, ma negazione di realtà, non c’è dunque scienza in Dio” – G. Scoto Eriugena. “Dio conosce il male o difformità degli atti umani per il fatto che … Continua a leggere

Pubblicato in borges, oziosità, rovesci | Lascia un commento

Il gioco della salvezza (altre conseguenze del teatro)

Nel racconto “La fine di un regno” Elia Spallanzani propose una curiosa metafora del rapporto tra teatro e potere. Nel dotto commento, il Ventura osservava la contraddizione tra la normale irrilevanza giuridica delle dichiarazioni fatte su un palco e la … Continua a leggere

Pubblicato in rovesci, spallanzate | 1 commento

Retorica

Nel film “C’eravamo tanto amati” (1974), di Scola, Nicola Palumbo è un insegnante di sinistra, cinefilo, ammiratore di “Ladri di biciclette”, che a un certo punto partecipa a “Lascia o raddoppia?”. La domanda finale riguarda il motivo per cui il … Continua a leggere

Pubblicato in imposture, oziosità, rovesci, vecchi intrattenimenti | 2 commenti