Il manoscritto Voynich svelato agli ignoranti

Il mistero del manoscritto Voynich è tanto più singolare perché la Fondazione l’ha risolto quasi vent’anni fa.

All’epoca osservammo che il manoscritto non è un falso e che se le caratteristiche del linguaggio in cui è scritto sono molto diverse da quelle di ogni linguaggio naturale è per la banale ragione che è stato scritto usando una lingua artificiale, ed in particolare una simile all’idioma analitico di Wilkins: una delle c.d. lingue filosofiche, in cui la sequenza dei caratteri di una parola indica la posizione del termine in una struttura categoriale: in pratica, le lettere sono coordinate di una grande tabella di enti. Di conseguenza le parole che indicano contenuti simili sono molto simili (ad es. nella lingua di Wilkins “lupo” e “cane” si differenziano solo per l’ultima lettere e le precedenti puntano alla stessa macro categoria), e siccome questo procedimento viene utilizzato per tutte le parole ciò spiega come mai la lingua del manoscritto Voynich contenga sequenze molto più regolari e prevedibili di quelle di tutti i linguaggi umani, tanto da far pensare che il suo contenuto sia generato casualmente.

Il manoscritto non sarà nemmeno cifrato: semplicemente, il suo vocabolario è stato costruito usando una tabella degli enti che non conosciamo. Ciò lo rende incomprensibile ma anche stranamente coerente: le porzioni che sembrano trattare un certo argomento (dedotto dalle immagini) usano termini diversi da quelle che ne trattano altri, e questo fa pensare che le parole non siano scelte o generate a caso, ma significhino davvero qualcosa.

Prima o poi anche gli scienziati ci arriveranno: adesso hanno cominciato ad accorgersi della strana coerenza delle sezioni e gli resta solo da superare il problema dell’eccessiva regolarità delle successioni di lettere. Un’altra ventina d’anni e gli verrà in mente di ricostruire la tabella degli enti considerando ogni parola come una serie di coordinate. Per quell’epoca probabilmente noi saremo morti e nessuno si renderà conto che l’avevamo già detto. Che poi, anche se se ne accorgessero per noi non farebbe più nessuna differenza.

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in alieni, combinatoria, illuminati, indovinelli, oulipiaggini, vecchi intrattenimenti. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.