Occhio non vede etc

L’altro giorno in televisione abbiamo visto uno strano sceneggiato ambientato nell’Inghilterra vittoriana in cui c’era ‘sto ricevimento di nobili e tutti i personaggi sbevazzavano e nobileggiavano (e fin qui…) e facevano i salamelecchi a un tizio che sebbene vestito proprio come gli altri nobili, e altrettanto sbevazzante, era ciò non pertanto assolutamente nergo. Non c’era modo di sbagliarsi, su questa circostanza, e però tutti gli altri personaggi facevano ostentatamente finta di non accorgersene e continuavano a chiamare il tipo lord questo e lord quello. Allora abbiamo pensato che si trattava tipo di uno di quei film paradossali, oppure di uno di quei film scienziati, quelli in cui succedono cose inspiegabili fino alla fine, e quindi abbiamo continuato a guardare sperando che qualcuno alla fine spiegasse l’arcano, tipo che l’vomo di colore era tornato indietro nel tempo e aveva un mantello magico che lo faceva apparire bianco, e invece lo sceneggiato è finito così, senza spiegazione, come del resto poi è tipico degli sceneggiati seriali. Allora abbiamo pensato che forse era uno sceneggiato su un fatto storico peculiare, tipo la vera storia ed istruttiva dell’unico inglesissimo lord di colore alla corte della reggina, e quindi siamo andati a cercare su internet, anche perché ci rompiamo i coglioni di vedere gli sceneggiati.

E invece no. Ci sbagliavamo completamente. È venuto fuori che in questo sceneggiato gli autori hanno deciso che non c’è bisogno che chi interpreta il lord inglese dell’epoca abbia l’aspetto del lord inglese dell’epoca, e quindi avrebbero potuto prendere anche un attore dello Sri Lanka, per quanto gliene fotte. Questo commendevole progressismo si ferma però alla pelle, perché ad esempio il lord è comunque vestito come un lord: non è che l’hanno vestito da astronauta e sotto hanno scritto “vabbè facciamo tutti finta di non vedere che ha un aspetto impossibile nel contesto e rinforziamo così i diritti umani”. Né hanno fatto il contrario, tipo un film sui giocatori di basket in cui tutti fanno finta di non vedere che il protagonista è l’unico bianco e mezzo metro più basso degli altri. Oppure ancora un film in cui gli attori girano coi vestiti di casa e hanno ognuno un cartello con su scritto “sono Bud Spencer vestito da fantagenio” o “sono una piccola rana felice”. Ma a pensarci forse questo l’hanno anche fatto.

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in atrocità, illuminati, imposture, media. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.