Il ritorno del vecchio ammonitore infernale

“Su ciò di cui non si può scherzare, si deve tacere”
E.S.

La settimana scorsa su “La Lettura” del Corriere c’era una pagina schizofrenica in cui da un lato si lamentava la scomparsa dei veri umoristi italiani e dall’altro si biasimava la tendenza degli italiani a un umorismo coatto (noi lo si dice da anni, anzi: ci si è anche stancati di dirlo).

Inoltre il Corriere ha una pagina dedicata ai sentimenti della rete, dove si legge, ad esempio, che la morte di centinaia di immigrati non altera lo stato di “felicità” del web.
Del resto, sul sito del Corriere per ogni notizia puoi scegliere il tuo stato d’animo: ci sono triste e divertito ma soprattutto soddisfatto e indignato. Ad es. per buona parte dei lettori le dichiarazioni di Berlusconi suscitano indignazione, mentre le previsioni della sua fine soddisfazione.
Per il giornale ilarità-tristezza e soddisfazione-indignazione sono meglio di “mipiace-nonmipiace” perchè sono più elementari: sono reazioni emotive, anche bassamente emotive, che scatenano altre reazioni bassamente emotive (es. di tutti quelli che si indignano perchè la gente prova soddisfazione a vedere Berlusconi nei guai, o viceversa).
E nessuno appare sorpreso (né indignato, o tristemente soddisfatto) che un giornale come il Corriere trovi utile o interessante una contrapposizione emotiva tra indignati e soddisfatti, tristi e felici.
Può darsi che a lezione di giornalismo ormai si insegni che la cosa importante non è dire il come quando dove chi etc, ma scrivere qualcosa che susciti indignazione o soddisfazione, tristezza o ilarità: e meglio ancora la micidiale combinazione di soddignazione, con una retorica da ginnasiali (il cui massimo esponente è forse Gramellini).

In quello che viene chiamato pomposamente “dibattito delle idee” si alternano indignate difese della leggerezza e fatue lodi della gravità. Sotto, si può immaginare, non c’è letteralmente nulla, e in particolare nessuna idea. Il fatto è che all’apparenza queste notizie non provocano nessuna curiosità (pare che non sia proprio contemplata), né sorpresa, né dubbio, insomma nessuna reazione umana.

Advertisements

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in alieni, atrocità, rovesci. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...