Oziosità di oziosità

In questi giorni esce il nuovo film di Tarantino e ci siamo imbattuti in una frase del Nostro che sembra spiegare bene uno dei vezzi del regista, che poi in effetti un vezzo non è:

“se il gangster parla è per immagini, il linguaggio per lui è solo poesia, la parola non ha in lui nessuna funzione demiurgica: parlare è il suo modo di essere in ozio e di rilevarlo.”

Considerando che è stata scritta quasi sessanta anni fa, potrebbe far venire qualche dubbio sulla post-modernità di Quintino.

Advertisements

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in frammenti, oziosità e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...