Et magno se corpore miscet

Si era in pieno boom edilizio e dalla finestra del suo studiolo Spallanzani vedeva le gru altissime che tagliavano il cielo in riquadri sempre diversi. Lavoravano tutto il giorno e il Nostro, col suo vigile istinto sindacale, si chiese quanto durassero i turni dei vari operatori, e se fosse possibile distinguere la loro personalità dal modo in cui il braccio ruotava ora più lento, ora più sicuro.
Quanto di quel balletto era cosa dell’operatore e quanto dei limiti intrinseci della macchina (potenza del motore, rigidità del braccio), e quanto derivava semplicemente dalla sua funzione e dal suo scopo? Impossibile saperlo, ma Spallanzani cominciò ugualmente ad annotare le sue impressioni sull’atteggiamento della gru, neanche fosse una giraffa. Dopo qualche giorno si divise in due osservatori, Spalla e Anzani: Spalla sosteneva che la gru si mostrava spesso nervosa, specie la mattina, come se il risveglio le dolesse, e che verso la fine del turno tirava sempre su la carrucola, come un brindisi al tramonto. Anzani dal canto suo ridicolizzava il tentativo di attribuirle carattere ed emozione. Diceva Anzani: c’è la gru, che è una bella macchina soggetta a leggi eterne, quindi che bisogno abbiamo di fabbricare uno spirito nella macchina, come un omino dentro un omone, che la dirige e la vivifica? Dobbiamo preferire la soluzione più economica per cui la gru è vuota. Eppure, ribatteva debolmente Spalla, io posso pensare una mente che agita la mole e questo pensiero non solo mi conforta ma facilita la comprensione della gru. O il suo fraintendimento, diceva Anzani, e la discussione continuava fino a notte fonda.

Advertisements

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in frammenti, rovesci e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...