Undici secoli di guerra

Tra le nostre vecchie passioni ci sono anche i wargames. Ne abbiamo comprato uno, “Italia“, che ripercorre la storia della nostra penisola dall’antica Roma a Carlo Magno. A differenza di altri giochi, in “Italia” ogni giocatore controlla più nazioni, che una dopo l’altra invadono il bel paese (l’idea di base è la stessa del classico “Britannia“). Il sistema contiene delle regole specifiche per modellare eventi particolari come le campagne di Annibale, le guerre civili romane o l’incoronazione di Carlo Magno e nel complesso impedisce di stravolgere completamente la storia (ed è l’unico peccato, perchè ad esempio sarebbe divertente giocare in un’Italia dominata dall’impero etrusco, ma in fondo per aggirare questo limite basta ignorare le regole). Rispetto a Britannia il gioco è un po’ più macchinoso e il regolamento non è sempre chiaro, ma nel complesso ci è piaciuto e l’abbiamo anche tradotto, nella (vaga) speranza di aiutarne la diffusione e di trovare qualche altro accanito con cui giocare. E quindi ecco il regolamento italiano.

P.S. aggiungiamo la traduzione della timeline e (anche se odiamo l’idea di “svago istruttivo”) qualche notizia sui leader utilizzati nel gioco.

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in ucronie, vecchi intrattenimenti. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Undici secoli di guerra

  1. dottord ha detto:

    Strano che si fermi a Carlo Magno. Non è che nei secoli successivi il nostro Paese sia stato esente da invasioni. Forse hanno scelto proprio quel momento nella Storia perché è stato l’ultimo, prima del Risorgimento, in cui più o meno tutta la Penisola si è trovata sotto il controllo di un’unica potenza.

  2. lastlightx ha detto:

    boh, se vi trasferite qui a torino di accaniti con cui giocare ne trovate almeno cinque o sei (e senza bisogno di tradurre le regole) 😉

  3. eliaspallanzani ha detto:

    Si sono fermati a Carlo Magno perchè già così il gioco dura cinque-sei ore, ma se ne potrebbe fare una versione per i secoli successivi (bisognerebbe però introdurre le armi moderne). Esiste anche il gioco “Ispania”, basato sempre sullo stesso meccanismo, che dura una decina d’ore.

  4. lastlightx ha detto:

    undici o 20 secoli non sono stati abbastanza comunque. restiamo in attesa della guerra che se la porterà, questa bella italia, e ci rammarichiamo degli ultimi 70 anni di pace, troppi, anomali, innaturali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...