Libri dalla rete

Su “La lettura” del Corriere si parla di un libro, L’orologiaio miope, che parla di animali brutti, buffi o bizzarri. Il recensore però sembra ignorare che questo libro nasce da un blog, o comunque non lo dice. Qualche anno fa il passaggio dalla rete al libro sarebbe stato molto enfatizzato, mentre ora appare una cosa talmente naturale (e infatti lo è) che non lo scrivono nemmeno. Probabilmente è un passo avanti.

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in blog, segnalazioni. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Libri dalla rete

  1. lastlightx ha detto:

    io propenderei piuttosto per l’ipotesi diametralmente opposta: qualche tempo fa si enfatizzava il passaggio dai blog al libro perché i blog andavano di moda e tutti ne parlavano (soprattutto a sproposito). adesso che sono di nuovo rimasti in quattro gatti a scriverli e a leggerli (almeno qui in italia) il giornalista medio si sente tranquillamente giustificato nella sua totale ignoranza del fenomeno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...