Inditzi

Si noti che con la sola licenza della Y-I il titolo “anonymous la grande truffa” può essere anagrammato in “finge uno furto, salamandra!”, oppure “fonte fu un rigo, salamandra”.
E’ ovvio che i due anagrammi alludono ad una falsificazione (finge un furto) e ad un plagio (fonte fu), cosa di cui del resto abbiamo sempre sospettato. Resta solo da capire chi sia celato dietro l’enigmatica Salamandra, lucertola o verme che si lava nel fuoco.

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in indovinelli. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Inditzi

  1. Non più maschere ha detto:

    Suggeriamo “e fingo un furto, salamandra”.
    Narra Marco Polo (Il Milione, XLVIII) che la salamandra non è un animale che viva nel fuoco, ma una stoffa ignifuga ricavata da un minerale filamentoso, ovvero amianto o asbesto. Ma l’amianto è “animato” e asbesto è “ab sesto”. Chi fu “ab sesto [die] animato”? Non certo chi è espressamente nominato nel Genesi. Il sesto giorno, cari amici, fu creato colui il cui nome solo Iddio poteva canoscere. Qualcheduno che è sempre stato presente nel mondo, ma celato alla vista, invisibile; colui che è per Grisdo, con Crisdo e in Gristo; colui che sulla croce lo ha abbandonato. E cosa disse, overamente, Iccristo quando schiattette? “Elia, Elia, l’amato Spallanzani!”
    Quindi, ci sarà un furto simulato, una frode, un ischerzo, non sappiamo se ai danni della salamandra (vale a dirsi Elia Spallanzani) o se per mano sua – e in questo caso “salamandra” è il nome in codice con cui Elia firma i suoi tiri burloni; Ma la prima ipotesi ci pare più corroborata, poiché il titolo è anche anagramma di “fraude a nostro [l’Elia] gli fu manna”. Perciò occhi aperti.

  2. eliaspallanzani ha detto:

    Minchia, queste parole ci ammaestrano e ci confortano nel nostro doloroso itinere e certamente è così, il furto plagesco fu perpetrato a danno del nostro e non sarebbe nemmeno la prima volta che quel vassallo del dimonio si insignorisce delle spolie spallanzaniane e ne mena vanto con persone prestate ai più vari mestieri per non dire peggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...