Geografia della fiaba

Ci sono mappe di mondi fantastici e mappe fantastiche di mondi reali: la mappa interattiva delle fiabe russe, ad esempio, o la più artigianale mappa delle fiabe italiane. L’enorme materiale favolistico viene spesso trattato come una strana fauna, oggetto di catalogazione alla Linneo (Aarne-Thompson), o strutturale (Propp), e di analisi quantitativa, nonché di caccia e conservazione. Si potrebbe organizzare una sorta di Fairytale-Watching e anzi probabilmente l’hanno già fatto. Mai come in questi casi si impone l’analogia tra le storie e le forme viventi, che però  potrebbe essere tautologica o ingannevole: sono le fiabe a vivere o semplicemente gli uomini che le tramandano?

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in illusioni, oziosità, segnalazioni, vecchi intrattenimenti, virale. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Geografia della fiaba

  1. Pingback: PMSA, II: strutture attanziali for dummies | Fondazione Elia Spallanzani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...