Tolkien Heads

Il folle gesto del Casseri rischia di riaprire il vecchio dibattito sui rapporti fantasy – fascismo. Si può davvero affermare che la lettura di Tolkien (o di Lovecraft) abbia qualcosa a che fare con il tiro a segno agli allogeni? De Turris, che ha scritto qualche prefazione per Casseri, sembra dire che la questione è mal posta e ne fa un problema di scontro tra modernità e tradizione: Tolkien è per la tradizione in senso lato, la Tradizione Perenne. Che però, aggiungiamo noi, a volte sembra nata di recente, e precisamente nel diciannovesimo secolo.

Nel suo (spiritosamente denominato) “taccuino dell’insegnante assenteista” Spallanzani annota che Tolkien e Lovecraft sono creatori di mondi e che in ciò emerge la loro modernità.  “Il processo di creazione, in precedenza appannaggio della comunità, si concentra in un solo autore e assume le forme dell’assedio“.

La sintesi del Nostro lascia spazio a varie interpretazioni. Ovviamente c’è una distanza enorme tra gli assediati di Tolkien, che continuano a combattere, e le vittime degli orrori extradimensionali di Lovecraft, eppure non si può negare che vi sia un’aria di famiglia.

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in atrocità, oziosità, tolkien. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Tolkien Heads

  1. Élémile Zola ha detto:

    Chi assedia chi? Lo scrittore fantasy e la sua tragica guerra contro il mondo che di fantastico non ha più nulla. Il mondo in putrefazione nella sua inarrestabile invasione dell’immaginario privato.
    Due territori, in ogni caso, che noi vogliamo fra loro intangibili.
    Meglio, molto meglio per la letteratura tornare a parlare di Madame Bovary.

  2. Michele Casseri ha detto:

    sta arrivando il natale!
    gioia e felicità abbasso i musi lunghi e le notizie brutte!

  3. eliaspallanzani ha detto:

    sei la crasi tra zio michele e il casseri?

  4. elogio dello zio ha detto:

    Questi commenti sono il parto di una mente malconsigliata, non accada mai più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...