Le conseguenze del teatro 2

Elia Spallanzani, come suol dirsi, "ha fatto il '68". All'epoca era professore al Liceo Galvani e contrariamente all'italiano medio, che intuisce sempre subito ciò che avverrà, una volta che è accaduto, lui non riusciva a capire cosa stesse succedendo. Come scrisse anni più tardi alla nipote Letizia, all'epoca gli pareva che dai dibattiti e dalle marce studentesche salisse un'impressione di irrealtà. In effetti Spallanzani si era convinto che fosse tutta una rappresentazione, tanto è vero che il potere apparentemente non reagiva: un enorme spettacolo d'avanguardia, quello che oggi chiameremmo una performance o un flash mob.

"Quella rivolta, che poteva essere una cosa serissima, lanciava segnali di finzione: come nello spettacolo del domatore di leoni, pareva che la folla si avvicinasse al punto critico solo per eccitare lo spettatore. Il leone fa spavento, ma non salta mai alla gola del domatore: quest'ultimo dal canto suo alza la frusta, ma al contempo fa un passo indietro. Era affascinante e deprimente al tempo stesso. Molti anni dopo parlando con alcuni dei protagonisti ho avuto l'impressione che ormai avvertissero anche loro il carattere teatrale della rivolta. Ripensando alla violenza vera che poi ne nacque, sembravano sbalorditi come sciamani che vedano inopinatamente avverarsi il maleficio. Questo forse spiega in parte la loro mancanza di orgoglio: più che reduci si sentono dei burattini."  

Advertisements

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in frammenti, spallanzate e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Le conseguenze del teatro 2

  1. Pingback: Le conseguenze del teatro, 4 | Fondazione Elia Spallanzani

  2. Pingback: Le conseguenze del teatro, 5 | Fondazione Elia Spallanzani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...