L'uomo che vendette il suo sorriso (contra risum)

Stanotte abbiamo sognato un vecchio telefilm: c'era un ragazzo biondo che in cambio del dono di vincere ogni scommessa vendeva il suo sorriso a un uomo potente ma incapace di ridere. Dopo l'euforia iniziale il ragazzo si accorgeva che la vita senza sorriso non vale la pena di essere vissuta e cominciava a dare la caccia a quel tizio per riprenderselo. L'uomo sinistro era ovviamente il demonio, in una strana versione tecnologico-anni70.
Non ci ricordiamo come andava a finire il telefilm, forse non abbiamo mai visto la fine, ma ci ha fatto pensare al riso del diavolo. Molto si è discusso se giesucristo abbia mai riso, ma ride il demonio? E' uno dei suoi attributi? E quando lo è diventato? Inizialmente il diavolo era cupo e faceva paura, poi è diventato grottesco e faceva ridere, ma quand'è che ha cominciato a ridere lui stesso, e in quel momento cosa è diventato?
A parte ciò, la storia era meno banale di quanto sembra e dava una versione del riso abbastanza obiettiva. Il giovane protagonista ride di gioia insieme ai suoi amici ma anche il demonio ride di gioia, benchè la sua sia una gioia maligna. Il sorriso del primo è buono, il secondo odioso, eppure è sempre lo stesso sorriso.

P.S.: il finale della storia autorizza le peggiori congetture. Segue SPOILER

(Dopo varie avventure il ragazzo scommette col diavolo che qualcuno si farà male: in caso di vittoria riavrà il suo sorriso. Proprio grazie alla fortuna diabolica il ragazzo vince la scommessa e il demonio torna cupo. O forse sarebbe meglio dire che il ragazzo ridendo del male altrui diventa lui il demonio?)

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in atrocità, pseudo recensioni. Contrassegna il permalink.

Una risposta a L'uomo che vendette il suo sorriso (contra risum)

  1. Shyen ha detto:

    Nel sorriso del diavolo c’è la soddisfazione di essersi preso beffa degli altri. È lo stesso sorriso che spesso puoi trovare in certi uomini. Il sorriso del ragazzo è quello puro, tanto disinteressato che non ne capisce l’importanza dunque li regala. Il diavolo ride da sempre, per ogni nostro piccolo errore il suo ghigno si allarga, ride degli uomini, dunque si sa, è decisamente impossibile che smetta di sorridere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...