Dall'altra parte

Qualcuno forse ricorderà quel ragazzo che si uccise e programmò il suo blog per pubblicare messaggi postumi. La sua voce disincarnata faceva un po' paura. Ora invece è un suicida-assassino che parla attraverso le lettere tradizionali. Ricevere una lettera da una persona e poi scoprire che è morta deve essere brutto, ma forse non quanto riceverla da qualcuno che si sa già morto.
Le storie di fantasmi che scrivono lettere non sono moltissime (ne ricordiamo una di Edith Wharton, "Semi di melograno", poi c'è l'anime "Shigofumi"), e ovviamente ce n'è anche una del nostro. Tuttavia preferiamo non pubblicarla, anche per non regalare le perle ai porci, e tenerla invece per il Grande Volume di Studi Spallanzaniani (o Spallanzaneschi) che è ormai in dirittura d'arrivo.

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in arte postale, delitti, illusioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...