La faccenda comincia a diventare noiosa (aka più fascisti dei comunisti non ce n'è)

Wu Ming copincolla nel suo blog l'articolo di parlacoimuri, per altro interessante, ma miracolosamente nella versione wuminghiana Elia Spallanzani sparisce dalla "lista della salute" degli scrittori invisi al regime.

Dopo le cancellazioni della Lipperini, si tratta di un altro caso di censura "di sinistra". E la cosa triste è che deriva anche stavolta dalla paura di apparire ridicoli. Per quindici giorni i nostri amici scrittori hanno considerato l'Elia uno di loro, che combatteva insieme a loro: poi quando si sono accorti d'esser stati beffati hanno cominciato a rimuovere le prove.

Nel caso di Wuming la mossa appare ancora più grottesca, visto che ha inziato la sua carriera come Luther Blisset. In ogni caso si conferma che Elia Spallanzani è un uomo terribilmente scomodo, inviso sia al regime che all'opposizione, battitore libero (libero!) e armata di sé.

Gridate con noi: "Né con Speranzon né con Wu-Ming!"


P.S.: anche la signorina "parlacoimuri" si adegua al comando censorio: il nostro commento è sparito! Fortuna che avevamo salvato la schermata, chissà perchè ce lo immaginavamo. Tuttavia la Fulgi ci ha un po' deluso…. forse non legge i libri di cui parla, ma argomentava così bene!

A quando l'eliminazione di Elia anche dall'articolo? E cita pure Fahrenheit 451!

P.P.S.: Come previsto, alle sette di sera la lista della Fulgi risulta purgata dall'immondo Spallanzani. Probabilmente la signorina ha provveduto mentre rifletteva sui rischi della censura e sull'invito alla responsabilità, e all'onestà intellettuale innanzi tutto. Come al solito però abbiamo una copia della Vera Lista).

 

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in atrocità, circoletti, delitti, rovesci. Contrassegna il permalink.

4 risposte a La faccenda comincia a diventare noiosa (aka più fascisti dei comunisti non ce n'è)

  1. utente anonimo ha detto:

    Avete chiesto a Speranzon di essere cancellati dalla lista nera, in una mail resa pubblica in cui prendevate le distanze dall'appello. La vostra indicazione è stata recepita anche da noi, com'è giusto. E' il compilatore a decidere chi sta su una lista nera, e il compilatore (Speranzon) vi ha cancellati. Di conseguenza, vi cancelliamo anche noi, come avete chiesto nero su bianco. Saluti, WM

  2. eliaspallanzani ha detto:

    Egregi amici,
    innanzitutto vi ringraziamo per il divertimento che state procurando e incidentalmente precisiamo che noi abbiamo chiesto di essere cancellati dalla lista nera di Speranzon, non da qualsiasi documento che riguardi la vicenda. Voi avete riprodotto il post di una blogger cancellandone una parte, senza alcuna spiegazione (ad. es. "veniva menzionato anche un tale Spallanzani, ma etc etc"). In questo modo date la netta impressione di voler nascondere qualcosa, altro che recepire l'indicazione. Del resto, a voler seguire la vostra farisaica linea di difesa, Speranzon non ci ha mica ancora cancellato! Più zelanti dei censori, cari amici, e non solo più zelanti.

  3. Pingback: Un uomo veramente scomodo | Fondazione Elia Spallanzani

  4. Pingback: Ma chi è ‘sta Lara Manni? | Fondazione Elia Spallanzani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...