Qualche dimestichezza con il web

Qualche giorno fa notavamo che il sito dedicato al nuovo simbolo del PDL contiene un probabile fake. Oggi leggiamo che secondo Dagospia (si, lo sappiamo che è un sitaccio), secondo Dagospia, dicevamo, il sito di Futuro e Libertà sarebbe stato registrato da Luca Sofri. Per curiosità siamo andati a controllare su http://www.nic.com/nic/whois/ e di Sofri non c'è traccia, il sito risulta gestito da un tale Ambrogio Crespi.
Dagospia si sbaglia? I dati sono stati modificati? E' una bufala? Come mai "il titolare" non ne parla?

Per correttezza confessiamo che Sofri ci è sempre stato antipatico (lo riteniamo una persona fatua), ma non ci scandalizzeremmo se desse una mano ai finiani. 

 

P.S. un anonimo commentatore ci segnala la spiegazione dell'arcano.

Riassumendo, il 15 gennaio Lettera43 pubblica la notizia (poi ripresa da Dagospia), il 16 Sanbaradio telefona a Sofri per avere spiegazioni, il 17 la Perina spiega a sua volta e solo il 18 noi ci accorgiamo di tutto e del fatto che nel frattempo l'intestatario è cambiato.

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in blog, paranoia, rovesci. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Qualche dimestichezza con il web

  1. utente anonimo ha detto:

    ne ha parlato la perina ieri. essendo in buoni rapporti con la suddetta, sofri le ha registrato l'indirizzo del sito quando fl ha deciso come si sarebbe chiamato il nuovo partito. sito che è stato poi rigirato all'attuale intestatario (che presumibilmente sarà qualcuno addentro a FL.)

  2. eliaspallanzani ha detto:

    Grazie, inseriamo la risposta nel post (il nostro eh).

  3. utente anonimo ha detto:

    Sofri è quello che si è vantato pubblicamente:

    "Non leggo libri da mesi e mesi, forse anni: cioè, li apro, ne leggo dei pezzi, o li sfoglio, ma non li riprendo quasi mai. Ne apro degli altri, eccetera. So di cosa parlano, insomma, e anche come sono scritti". 

    (http://www.wittgenstein.it/2010/06/22/e-una-lunga-storia/)

    Non so decidere se questo, antipatia a parte, debba costargli l'approvazione o la riprovazione dello Spallanzani.

    Evangelista Torrigiani

  4. eliaspallanzani ha detto:

    Forse intendeva libri cartacei, vista la sua infatuazione per la coreogragia della tecnica. Oppure forse voleva dire davvero che non legge, e non ci sentiamo di colpevolizzarlo per questo: leggere rende ciechi e sicuramente non migliora. La lettura in fondo è solo un modo educato di perdere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...