Cinema e giochi di ruolo, una piccola lista

E’ uscito da poco The Wild Hunt, dove una partita di gdr live si trasforma in una curiosa esperienza. L’anno scorso fece una breve apparizione Trieste è nostra, che mischiava wargame tridimensionale e provocazione politica. Più vecchi e amatoriali, i divertenti "The gamers" e "The gamers 2", basati sul gioco di ruolo classico (cioè quello con carta e penna).
Tornando ancora indietro ricordiamo pure un film con Tom Hanks che metteva in guardia il popolo dal terribile rischio che corrono i ragazzi imbarcandosi in questi giochi di mostri, labirinti e dominio mentale.
Ne ricordate altri?

Advertisements

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in gdr, media. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Cinema e giochi di ruolo, una piccola lista

  1. dottord ha detto:

    C'è "Zathura", un Jumanji in versione spaziale.E giusto l'anno scorso è uscito "Gamer", sui giochi di ruolo online.

  2. eliaspallanzani ha detto:

    Escluderemmo Zathura, che come Jumanjii è basato su un gioco da tavolo più che su un gdr (anche se i giochi da tavolo hanno aspetti "ruoleschi", o viceversa). Aggiungeremo invece Gamer, nonostante la scarsa fantasia per i titoli, infatti è uno dei film che volevamo vedere ma poi la vita etc.

  3. dottord ha detto:

    Io l'ho visto. Secondo me, non vale la pena.Ci sarebbero anche i film direttamente ispirati a questo o quel gioco di ruolo. C'è un film su Dungeons & Dragons, ce n'è uno sulla saga di Dragonlance (che, se non sbaglio, era a sua volta un veicolo pubblicitario per D&D), a breve ne uscirà uno su Warhammer 40.000 e pare ne stiano scrivendo uno su World of Warcraft.

  4. eliaspallanzani ha detto:

    Su d&d ce ne sono almeno 2, quello con Torah Bitch e uno filippino (!) del 2005. In questi film però non c'è il continuo passaggio tra mondo reale-mondo di gioco, quindi non sono abbastanza "meta" per i nostri gusti 🙂

  5. dottord ha detto:

    La guerra simulata conta come gioco di ruolo?C'è "Severance – Tagli al personale", un horror del 2006 nel quale una sessione di soft air degera a causa dell'arrivo di sconosciuti con armi vere.Peraltro, secondo la relativa pagina di Wikipedia, pare che alcuni ragazzini abbiano ammazzato un coetaneo con l'unico scopo di riprodurre una scena del film.Un omicidio vero ispirato a un omicidio finto visto in un film su una guerra finta che diventa una guerra vera: è abbastanza meta?

  6. Pingback: Varie brevi | Fondazione Elia Spallanzani

  7. Pingback: The Gamers 3, raccolta fondi | Fondazione Elia Spallanzani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...