Alda Merini plagiaria

Alla testè defunta poetessa Alda Merini è stata attribuita una frase molto bella: "Ho commesso il peccato di non essere felice".
La frase, tuttavia, è notoriamente di Borges.
Siccome l’articolo che contiene la frase della Merini è anche l’unico esemplare del detto (altrettanto esemplare), può ben darsi che la memoria dell’articolista sia stata un po’ inventiva (o citativa), come del resto era anche quella di Borges.
Resta il fatto che una frase non è meno bella perchè è di un altro: come diceva il grande cieco nella Ricerca di Averroè, una frase non è mai unica, e se lo è vuol dire che è superflua: "La imagen que un solo hombre puede formar es la que no toca a ninguno."
Perciò, che questa frase l’abbia detta o meno; che l’abbia ricordata o inventata (che è la stessa cosa); la sua bellezza (o bruttezza) e la sua verità restano intatte.

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in borges, imposture, media, plagi. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Alda Merini plagiaria

  1. Menzinger ha detto:

    Una frase da memorizzare, in effetti.

  2. Pingback: L’albero di Borges | Fondazione Elia Spallanzani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...