Elogio della lettura sospettosa

Dubitare, dubitare… leggere la narrativa come fosse saggistica, i cataloghi come fossero profezie, non fermarsi mai al giudizio estetico (la bellezza è talmente comune) ma indagare, pazziare, dubitare… fare piccole inutili scoperte come questa:
"In Colazione da Tiffany (la mia edizione del 1973) c’è un’incongruenza. A pagina 64 la voce narrante dice che "era un lunedì d’ottobre del 1943", però poche pagine prima un tale O.J.Berman aveva detto che la protagonista Holly ha buttato via la possibilità di recitare nel film "La Storia del Dottor Wassel". Berman chiede al narratore se l’ha visto: "Avete visto il film? Cecil B. De Mille, Gary Cooper…". Fin qui niente di strano. Ma se uno guarda con occhio sospettoso e va a controlare anche le inezie, scopre che il film esiste ma è uscito nell’aprile del 1944. Nell’ottobre del ’43 lo stavano ancora girando. E’ possibile che in inglese la frase fosse "sapete del Dottor Wassel etc", oppure è una piccola svista di Capote. Oppure significa che gli eventi narrati nella Colazione sono avvenuti dopo ma Capote li ha retrodatati, per chissà quale oscuro motivo. Oppure…"

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in indovinelli, oziosità. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...