Il fallimento degli autori collettivi

Gli pseudonimi collettivi e gli autori artificiali sono delle macchine per scrivere. Forniscono ai loro partecipanti 3 elementi essenziali: una maschera per superare il ritegno, un pubblico attento e preparato (gli altri partecipanti) e un palco (ossia l’insieme di regole e limiti in cui si può muovere il singolo).
La loro novità doveva stare nel fatto che chiunque poteva assumere il nome e contribuire, purchè si attenesse alle regole: poichè scrivere senza alcuna limitazione è teoricamente bello e praticamente impossibile. O meglio, il risultato di norma è solo un polpettone delle nostre viscere.
Il punto interessante era proprio il passaggio della scrittura da cosa "pubblica" a fatto quasi esclusivamente privato, "familiare", che nasce e resta in piccoli gruppi specializzati.
In teoria, quanto più si sviluppa il collegamento tra gli autori tanto più il risultato diventa un codice chiuso, qualcosa di comprensibile solo per coloro che vi partecipano e non un messaggio che gli esterni possano leggere e capire.
Sotto questo aspetto, gli autori collettivi che si limitano a produrre per il pubblico sono un esperimento fallito, bloccato dalla più volgare delle tentazioni: i loro partecipanti vogliono essere dei geni e vogliono anche che tutti lo sappiano.
Così hanno trasformato la loro ingegnosa macchina per scrivere in una cosa da mostrare, in una serie di prodotti. Per essere nuovi e coerenti dovevano diventare sempre più macchina che prodotto.
Idealmente, solo chi partecipa deve poter leggere. Il lettore deve essere risucchiato nella macchina, e la bellezza dovrebbe stare in questo processo piuttosto che nel risultato (i testi, che infatti sono spesso mediocri).

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in oziosità, paradossi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...