A minor literary exercise

Dovremmo quasi ringraziare wiki perchè ogni tanto ci risveglia. Senza le sue pruderie, la Fondazione tacerebbe da parecchio tempo.
La Fondazione nasce nel 2003 ad opera di Lorenzo, che recluta Federico, Marlene, Frà, Anna e me. Giochiamo accanitamente per qualche mese, altri amici ci danno una mano… amici… gente con cui ho scambiato una mail, e neanche: Glenda, Paolo, Freddy, Ermione… vi ringraziamo adesso. 
Viene l’estate del 2003 e con lei il termine fissato al progetto: nel frattempo però ci siamo accorti che questo autore potrebbe benissimo essere vero, e che anzi lo è, in un senso inaspettato.
Quindi? Continuare, smetterla, che cosa? Ci scambiamo altre mail, non si prende alcuna decisione, ma ognuno comincia a fare altro ed io… resto un poco legato. Ridendo e scherzando, da allora passano due anni.
Poi, sempre tramite Lorenzo conosco Raffaele, che entra nella Fondazione credendola uno scherzo. Negli ultimi anni è quasi sempre lui a portare avanti l’impresa. Qualche altro contributore più o meno volontario, il gioco sembra andare avanti da solo… e a un tratto scopriamo addirittura un vero libro di Spallanzani, ma ormai niente più ci sorprende.
Poi la prima minaccia di wikipedia, di cui non ci importa nulla: però reagiamo, mandiamo mail a vecchi indirizzi… e riappaiono alcuni fondatori, scopriamo qualche nuovo adepto… resta il fatto che di questo Elia non sappiamo bene cosa farne, vero o finto che sia. In breve, la Fondazione torna dormiente.

Oggi i mebri effettivi sono tre, e due si ignorano. Non so bene che fine abbiano fatto i primi fondatori: a volte mi convinco che è stata tutta una mia idea.
Però… cercavo le prime mail e nel rileggerle… sembra una banalità, ma non mi riconosco. Quella scrittura non è la mia e questo mi porta a dubitare… della mia sostanza. Il tempo e la distanza confondono quello che ho scritto, quel che ho plagiato, distorto… quello che hanno fatto gli altri. Non riesco più ad attribuire le frasi alle persone.
Oggi ho raccolto tutta questa roba: i raccontini, le poesie, i piccoli saggi, le citazioni, le recensioni, la breve lista degli editi: molte pagine sono sparite e ho dovuto rovistare nelle cache dei motori di ricerca. Qualcosa si è perso: la Rete mantiene e la Rete dimentica, a suo talento; imperscrutabile, opaca, fredda… quattro anni fa l’avrei detto diversamente. Ho riletto tutto e non capisco da dove sia venuto.

Come concludere? E che senso ha, in generale, concludere? Elia Spallanzani è nato e morto nel secolo scorso: i suoi libri non sono stati tradotti e non sono stati pubblicati in ben 127 lingue, compreso l’indostano. Troppo complicato per la massa, troppo vero per gli intellettuali, rimane una promessa costantemente frustrata. Come lui ce ne sono tanti, ed è una gran brava persona: basta conoscerlo.
 

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in frammenti, indovinelli. Contrassegna il permalink.

4 risposte a A minor literary exercise

  1. sand ha detto:

    ma io sinceramente non capisco tutto questo putiferio scatenato da certi utenti wikipedia. cioè, tutte le voci presenti su wikipedia sono “esistenti”? non credo sinceramente.
    elia spallanzani (non) esiste, w elia spallanzani!

  2. drpsycho ha detto:

    no, non tutte sono vere.
    se vai a vedere la discussione per la cancellazione (non quella linkata in questo post, che e’ dell’anno scorso, ma quella linkata nel post precedente), vedi che li’ ho riportato le voci fittizie di Wikipedia dichiarate da Wikipedia stessa (nella voce Fictitious entries) con tanto di dimostrazione di come il web abbia per loro, di solito, ancora meno interesse che per Spallanzani. (il criterio numero 1 per la cancellazione di Spallanzani non e’ la sua non esistenza, ma la congiunzione di essa con la sua irrilevanza).

  3. drpsycho ha detto:

    comunque, affascinantissima la storia del dietro le quinte di Spallanzani, che ignoravo del tutto e immaginavo molto diversa.
    grazie per questo post.

  4. zop ha detto:

    per me esiste! come esiste l’idea del cerchio perfetto anche se in natura non si trova! e poi la wikipedia dà spazio a voci come GRIFONE che non esiste, si sa… oppure Gesù, la cui esistenza è stata messa in discussione a ragione da molti storici. E allora perché censurare elia? mah…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...