Lo Zar non è morto.

Giulio Mozzi e Sironi pubblicano uno straordinario falso d’autore (anzi d’autori) e nessuno si è accorto di nulla. Quotidiani e riviste alimentano l’allucinazione, qualcuno dissemina false testimonianze su Internet, finte occorrenze bibliografiche, ed il gioco è fatto. Mozzi avrà certo infiniti argomenti per convincerci del contrario. Ora che il falso ha contaminato ogni cosa e masticato ogni rovina, tutte le dimostrazioni portano ad esso. Ora, nel nuovo mondo questo libro è esistito davvero, ed è sbagliato negarlo. Ma come scriveva Elia Spallanzani, “Dacché siamo caduti e così le parole, in questo nostra lingua perfida e rovinata, per dire la verità siamo costretti a mentire. Io mento quindi, in questa lingua oscena e sbagliata, perché debbo dirvi la verità!”

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in circoletti, imposture, rovesci, segnalazioni. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Lo Zar non è morto.

  1. dhalgren ha detto:

    diavolo di un mozzi! e ha anche disseminato copie anticate in una dozzina di biblioteche (ITICCUPAL071887)

  2. utente anonimo ha detto:

    Si, io ho dato una rapida occhiata agli archivi di maremagnum, su abebooks, e qualche biblioteca. Ma ogni tentativo di ottenere, comprare o solo visionare la copia è vano. Col tempo verranno fuori anche materialmente, vedrai. E alla fine sembrerà che i pazzi siamo noi.

  3. dhalgren ha detto:

    no, perchè il mozzi, da quel pezzo di ironico che è, si è già pure autosmasccherato un laboratorio di scrittura (orribile etichetta) intitolato: “Le scatole cinesi delle storie. Narratori inattendibili, manoscritti ritrovati, storie che crescono sulla groppa di altre storie & altre invenzioni che ingannano il lettore.” http://www.vibrissebollettino.net/archives/2005/12/pubblicita_scat.html#more

  4. dhalgren ha detto:

    “autosmascherato organizzando”, cioè.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...