Nuova patria del falso

tumblr_lxh8tt4uC31qbcl26o1_250

E’ alla russia che bisogna guardare per le più belle bufale, e le più sfrontate. Un paese che socialmente deve ricordare parecchio l’italia degli anni settanta, abituato alle balle di regime, adesso si abitua alle balle libere. L’ultima è che un oscuro ingegnere avrebbe dimostrato in tre righe il Grande Teorema di Fermat, dimostrazione che è invece è costata dieci anni di fatica e duecento pagine di incomprensibile matematica al buon Andrew Wiles. Come facciamo a dire che la notizia è falsa, visto che non sappiamo il russo? In primo luogo, l’abbiamo detto, i russi sono di invenzione feconda. In secondo luogo, la notizia dell’ansa viene ripresa solo da siti italiani. Tertius, da una superficiale lettura dell’articolo originale la “dimostrazione” ci pare quantomeno stramba, e usenet l’ha già classificata come una sbomballata. In ogni caso, anche una balla può servire a parlare, per un giorno, di argomenti diversi dal pallone e dal berlusca. Sicchè, bene ha fatto la stampa italiana a ripetere acriticamente questa sciocchezza, e a darci l’occasione di segnalare un bel libro, “L’ultimo teorema di Fermat“, appunto.

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in bufale. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Nuova patria del falso

  1. utente anonimo ha detto:

    Sono una matematica, e, guarda caso, sono russa.
    Ho trovato la “dimostrazione” del professor Illin a questo indirizzo:
    http://2005.novayagazeta.ru/nomer/2005/61n/n61n-s00.shtml.
    A parte gli errori dovuti probabilmente allo scarso profitto scolastico del giornalista autore dell’articolo (dice, ad esempio, che perche’ sia soddisfatta la condizione sinA + cosA < 1 e' necessario che l'angolo A sia compreso tra 60 e 90 gradi), la cosidetta "dimostrazione" non dimostra un bel nulla, perche' parte da un presupposto errato: che il Teorema di Pitagora X2 + Y2 = R2 sia vero per tutti i numeri interi. E' vero per una serie infinita di coppie di numeri interi, ma mica per tutti (basta pensare a x=1,y=2,z=5: 5 non e' un quadrato di nessun numero intero). Dopodicche' il professore – o chi per lui – dimostra (con un procedimento semplice ma alquanto equilibristico) che per la STESSA coppia di numeri interi x,y per la quale e' soddisfatto il Teorema di Pitagora, non sara' possibile trovare una soluzione in numeri interi per le potenze superiori a n: prende quella coppia di x,j per la quale X2 + Y2 = R2, e dimostra che se e' vero che Xn + Yn = Zn, in tal caso Z non sara' mai intero. Insomma, dimostra un qualcosa che con il Teorema di Fermat ha ben poco a che fare. E cosi' nelle lunghe serate dell'imminente inverno possiamo continare a scervellarci per trovare una dimostrazione semplice, in tre righe del teorema piu' inquietante della storia.
    Un saluto a tutti, Irina

  2. dhalgren ha detto:

    siccome la fondazione è al momento latitante, ti ringrazio io per loro, e prendo il potere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...