Percezioni alterate /2

tumblr_lwvb0wFAhO1qbcl26o1_100

Esiste almeno un autore che ha sfatato la massima di Neil Gaiman per cui si può far parte di un solo ghetto letterario per volta; tale autore è lo scozzese Iain Banks, che però è riuscito a tenere i piedi in più generi a costo di una certa schizofrenia. Quando scrive fantascienza (come per esempio il Ciclo della Cultura) si firma infatti “Iain M. Banks”, quando pubblica romanzi più mainstream leva invece la M tra il nome e il cognome. Il bello di questo autore è però che anche nei romanzi tradizionali la vena del fantastico è particolarmente potente ed efficace: citiamo in questa sede La fabbrica degli orrori, storia allucinata raccontata dall’interno della mente di un adolescente davvero cattivo e psicotico. In questo romanzo sveliamo pian piano la vita tormentata di un ragazzo dalla famiglia quantomeno strana, che si diverte a mutilare animali e creare complessi riti per esorcizzare i suoi orrori personali. Agghiacciante!

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in atrocità, pseudo recensioni, segnalazioni. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Percezioni alterate /2

  1. Pingback: Una volta eravamo più professionali | Fondazione Elia Spallanzani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...