Io credo in Mary Worth

tumblr_lwv00f69rT1qbcl26o1_250

Viene chiamata in molti modi: Bloody Mary, La Llorona (ossia “la piangente”), Mary Worth. I ragazzi sanno che se si recita il suo nome tre volte di fronte allo specchio, questa creatura uscirà dalla superficie riflettente per scorticare il volto dell’incauto che l’ha evocata, rimettendo così in scena il terribile incidente durante il quale Mary morì orribilmente mutilata in volto. Ovviamente è una leggenda metropolitana, di quelle che circolano senza che se ne riesca mai a rintracciare definitivamente l’origine. Per chi fosse interessato all’argomento e non se la sentisse di seguire la procedura di evocazione standard, consigliamo la lettura degli articoli di Miami New Times e di Mithology.com.

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in apocrifa, atrocità, illusioni, nuovi intrattenimenti, vecchi intrattenimenti. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Io credo in Mary Worth

  1. Pingback: Una volta eravamo più professionali | Fondazione Elia Spallanzani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...