Oggetti letterari

Bello quando la letteratura non rimane inconsistente e immateriale – pulviscolo di elettroni su un monitor o, prima ancora, effimero sfogliare di pagine impiastricciate di inchiostro – ma si fa corposa e dotata di una sua identità fisica. Elia Spallanzani amava gli oggetti letterari e, molto tempo prima del testo elettronico di Gibson che si cancellava dopo la prima e unica lettura, aveva teorizzato un poema sulla caducità delle cose (se ne parla in Raccontalo alla cenere), trascritto su una sola, lunghissima strisciolina di carta e nascosto in un congegno che consentisse di scorrerlo solo una volta prima di finire in una sorta di distruggidocumenti portatile. Di altri oggetti letterari spallanzaniani esistono solo accenni, come la macchina per comporre poesie casuali: essa sarebbe composta da una teca di plexiglass contenente foglietti con parole e frammenti di versi; sfregando con forza un panno di lana sulla superificie superiore della teca, l’elettricità statica fa risalire solo alcuni foglietti combinandoli in poesie improvvisate. Sia come sia, ci pare bello quando le lettere non sono più disincarnate ma contemplano anche la manualità dell’artista e del lettore; è per questo che abbiamo partecipato anche noi alla curiosa iniziativa di VibrisseScatola di Giulio Mozzi. Tra i vari oggetti letterari raccolti e rispediti a chi ne farà richiesta ci saranno infatti tre copie del racconto "Trittico circolare" di Elia Spallanzani, riprodotte per l’occasione in forma – indovinate un po’ – circolare.

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in circoletti, segnalazioni, spallanzate. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...