Quando la finzione invade la realtà

È un po’ come Uqbar, la città di finzione che, nel racconto di Borges, inizia a invadere pian piano la realtà. Stiamo parlando dei romanzi di Andrea Camilleri. Già poco tempo addietro il Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, aveva conferito le alte onoreficenze dello stato a Camilleri e a Luca Zingaretti, l’attore che impersona il Commissario Montalbano nella versione televisiva dei romanzi. Con questo gesto si può dire che Ciampi abbia premiato, in realtà, un personaggio di fantasia.
Ora, come riporta Repubblica del 28 aprile, Camilleri ha dato anche il benestare perché la sua città di Porto Empedocle possa fregiarsi anche del nome di Vigata, la città in cui sono ambientate le imprese del commissario e che proprio su Porto Empedocle è stata modellata. Insomma, un luogo reale si trasformerà via via in un luogo di fantasia. Noi non possiamo che esserne lieti, specie se capiterà l’occasione di gustare gli stessi polipi del ristorante "Da Calogero"; per chi fosse interessato al tema rimandiamo all’approfondimento di Bartezzaghi su Repubblica del 29 aprile.

Annunci

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in atrocità, delitti, illusioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...