Diritto di replica

Siamo costretti a tornare sulla questione (ma per l’ultima volta, perchè anche noi ci siamo francamente seccati). I nostri appunti sul fake Lara Manni e la richiesta di riaprire la discussione sui forum di fan fiction (finora respinta da EFP – edit: in seguito il 19-6-12 è stata riaperta) hanno scatenato l’ira di alcuni fan. Una in particolare ci ha dedicato un lungo post, ma non ci permette di commentarlo, quindi siamo costretti a farlo qui.

In sintesi, Ayame sostiene che “gettiamo fango” sulle persone perchè anche se fosse vero che la Lipperini è Lara Manni questo non è un reato, è solo uno pseudonimo e tanti ne utilizzano. Inoltre noi saremmo cattivi perchè ce la prendiamo solo con la Lipperini e non anche con tante altre persone che praticano la “recensione triangolare”.

La seconda obiezione è avvilente*. Una ragazza di vent’anni che usa ancora l’argomento “tutti sbagliano, nessuno sbaglia, se accusi solo me sei cattivo”  lascia poca speranza per il futuro. Quanto al primo punto, nessuno ha mai parlato di reati e pensavamo fosse ovvio che non si contesta la possibilità di usare uno pseudonimo, ma solo la correttezza di promuovere quello pseudonimo. Per chi fosse interessato, segnaliamo un altro paio di blog e forum in cui si sta svolgendo la discussione.

Infine una nota grottesca: ci segnalano che quando hanno cancellato la pagina di wikipedia di Lara Manni l’utente Lippa ha aperto una procedura di votazione per conservarla, e nella fretta non si è nemmeno accorta che non aveva diritto di aprirla.

* e poi a noi, che abbiamo criticato persino quel povero Umberto Eco!

About these ads

Informazioni su eliaspallanzani

Blog dedicato etc
Questa voce è stata pubblicata in circoletti, servizio, wikipedanti. Contrassegna il permalink.

32 risposte a Diritto di replica

  1. paolo f ha detto:

    Ma quella Ayame chi è? Quella che ha inviato sul blog “Lapeperini” il suo curriculum con allegato un video con una sua performance?
    La stranezza è che, in calce all’invio del curriculum (riportante cognome, nome e data di nascita: evidentemente era ignara che Lucio Angelini non è più redattore di Vibrisselibri), ha aggiunto una minaccia di querela.
    Boh, io non ci ho capito una mazza.

  2. pirulix ha detto:

    Ma l’utente Lippa è LEI? Loredana Lipperini medesima?

  3. luca basini ha detto:

    Scusate l’intromissione, ma corre voce che quella tale “Ayame”, come si firma, sia un’informatrice della Polizia Postale, mandata a controllare l’operato di Wu Ming e dei suoi accoliti (fingendosi loro amica) perché costoro stanno pericolosamente esaltando l’operato del FAI, Federaz. Anarchica Informale (che è apologia di reato).
    Se questa diceria fosse vera, state attenti a darle addosso.

    • eliaspallanzani ha detto:

      Questo sembra un altro fake… chissà come mai spuntano tutti adesso… egregio basini, nella remota ipotesi che tu sia un individuo reale sappi che la diceria che riporti ci sembra uno scherzo di pessimo gusto, se non peggio, e ci auguriamo che gli interessati prendano le loro misure per difendersi da simili porcherie.

    • paolo f ha detto:

      E’ ovviamente una boutade bella e buona: forse una sfida a ciò che è stato detto altrove (“querelerò chiunque spargerà falsità su di me“).
      Se l’identità di costui è fittizia, come la maggior parte delle identità che circolano in Rete, hai voglia a querelare.

    • Leonetto ha detto:

      Informatrice della Polpost? Che assurdità! Casomai, è una ragazzina normale, magari solo un po’ innervosita. Ma bisogna capirla, in giro per il web l’accusano di qualche malefatta: vedasi qui, qui e qui. Tutte cose, sia ben chiaro, che a noi non sembrano credibili. Solidarietà ad Ayame.

      • eliaspallanzani ha detto:

        Guarda, non ce ne frega niente di eventuali altre polemiche, quello che teniamo a sottolineare è che il signor fake diffonde il suo “scherzo” per provocare un litigio, per qualche suo fine, e che noi non intendiamo fare il suo gioco.

      • Leonetto ha detto:

        In ogni caso, solidarietà ad Ayame.

      • Ayame ha detto:

        (Ma è ironico il “solidarietà ad Ayame?”)

      • Leonetto ha detto:

        Perché dovrebbe? Che internet sia diventato un lurido ricettacolo di assurdità è evidente, chi finisce per esserne suo malgrado invischiato merita solidarietà.

    • Steppah ha detto:

      Ecco un accolito dei Wu Ming che esalta l’operato del FAI “senza se e senza ma”. Ho visto coi miei occhi quegli irresponsabili dare pubblicità a questo post in quella sottospecie di social network dove stanno adesso:
      http://jumpinshark.blogspot.it/2012/05/favore-del-fai-senza-se-e-senza-ma.html

      • eliaspallanzani ha detto:

        Ahahaha ma quello è il Fondo Ambiente Italiano.

      • jumpinshark ha detto:

        Car* Steppah, io spero tanto, per te, non per me – fidati!-, che tu stia scherzando.
        Se invece parli sul serio, mi permetto di richiedere, a tuo nome, le amorose e colte cure di @eliaspallanzani che ti saprà certo consigliare qualche buon testo su Letteratura e Parodia (cominciamo da Quasi come di Almansi- Fink? Siamo pigri e andiamo con 44 falsi di Serra?).
        Nel caso tu sia serio e riesca a convincere con accorati appelli altri “accoliti” accaniti nell’appellarmi apologeta del terrorismo prego @eliaspallanzani di sorvolare sopra il famigerato caso del “commento rapito” (ormai un inside joke) e portarmi le arance…

      • eliaspallanzani ha detto:

        Mister giampi, è un piacere vederti qui. Seppelliamo volentieri quella vecchia faccenda e sorridiamo della ridicola accusa di apologia, ma cogliamo anche l’occasione per dirti che per ora non cambiamo idea su certa tua partigianeria, che ovviamente è lecita, ma che non possiamo condividere. Con l’augurio di poterci educatamente scontrare su cose più importanti, tanti saluti dalla Fondazione.

      • Steppah ha detto:

        Chiedo scusa, avevo letto in fretta, ma non è tutta colpa mia. Sul blog “Lapeperini” avevo letto un commento molto duro di Roberto Ferrucci. Riferendosi a Wu Ming scriveva:
        “Su facebook affogherebbe, su twitter se n’è dovuto andare, ora s’è rifugiato in una trincea che puzza di sudore e di latrina a cielo aperto (dove oltretutto inneggiano al Fai, col rischio che vadano a prenderli a casa per portarli in gattabuia: vedresti, allora, come se la farebbero sotto).”
        Ho visto che nessuno smentiva questa cosa del FAI, anzi, tutti gli altri gli davano corda, così mi sono incuriosito, ho letto male il post di jumpinshark e mi sono indignato per niente. Però non mi risulta che Ferrucci, che si è sbagliato quanto e più di me, abbia chiesto scsua a nessuno.

      • eliaspallanzani ha detto:

        Ah figurati noi all’inizio avevamo capito che wuming “inneggiava al FAIl”, nel senso di new italian epic fail :)

      • paolo f ha detto:

        Beh, io la parodia la applico spesso, come in questo caso, va da sé…

  4. lastlightx ha detto:

    vabbé, io non sono nessuno per dirvi che dovete fare o non dovete fare, ma vi pare il caso di mettersi anche in questa ulteriore polemica? (non è una domanda retorica). direi che quello che volevate accertare, l’avete accertato: lippa e manni sono la stessa persona. lippa sotto mentite spoglie scrive di essere puella illibata che giunge alla pubblicazione solo grazie al talento e forse alla fortuna, e questo è grave perché così non è, e quindi prende per il culo e disillude proprio quel pubblico di fanfictionari che voleva accattivarsi. smascherata lippa chiude il blog di manni e manda avanti i suoi lacché per non essere coinvolta in prima persona. a questo punto, chi vuole sapere, sape. chi continua a insistere che non c’è nulla di male non credo sarà convinto dal vostro pur arguto argomentare.

    • eliaspallanzani ha detto:

      Siamo daccordo con te, infatti abbiamo semplicemente risposto a quelle che ci sembravano osservazioni infondate e non intendiamo polemizzare. Ormai i fatti sembrano abbastanza chiari e ognuno si farà la sua idea.

  5. Francesca ha detto:

    Mi sa che ormai ho perso il treno. La questione è diventata troppo complessa per me. Troppi fake mi fanno vacillare. Sono un fake anche io e non lo so? Come in Blade Runner la replicante superlusso che non sapeva di essere replicante… Mah.

  6. Jinglebells ha detto:

    Scusa, Ayame, una curiosità. Ti ho casualmente ritrovato (col nome Linda) in una vecchia discussione su Chiara Strazzulla
    http://aliaevolution.wordpress.com/2008/01/30/einaudi-apre-al-fantasy-e-chiude-all%E2%80%99intelligenza/
    A un certo punto dichiari: «Lavoro per una casa editrice». La data è il 9 agosto 2008. Ora secondo i dati dello staff del Writer’s Dream sei della classe del 1991, quindi nel 2008 avevi, quanto?, diciassette anni, giusto? massimo diciotto. La curiosità è questa: ma che lavoro si fa a 17 anni in una casa editrice?

  7. marin_o_luca ha detto:

    Questa signora ha fatto strada così: non vedi che è brava? Una grande conoscitrice del Web. Solleva polveroni, attacca, difende. Un unico piccolo problema: un SUPER IO ENORME! Il centro degli interessi della sua attività è un ego smisurato. Non vedi: anche io esprimo la mia solidarietà ad Ayame, è difficile convivere con un ego così.
    Ma vi rendete conto: parlo della sorte delle carote nell’insalata e lei innalza bandiere e suona trombe. E’ la paladina delle carote. Se discuto della scia degli aquiloni, eccola a difendere gli ufo che sono costretti a evitare questi pericolosi aquiloni. Che si fa? Una raccolta firme contro gli aquiloni?
    Non si offenda signora randi è un modo di dire. Per il resto la mia solidarietà al suo Ego e cordialità!
    marin_o_luca

  8. Bobo ha detto:

    Segnalo un blog
    dove lipperini parla del libro pubblicato da certa Lara Manni :-)
    http://loredanalipperini.blog.kataweb.it/lipperatura/tag/lara-manni/
    Certamente se: Lipperini è Lara Manni e fa pubblicità a se stessa è una cosa pazzesca! Iincredibile?!!!!!!!!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...